venerdì 25 gennaio 2019



Oggi voglio proporvi un secondo piatto molto genuino e leggero che si prepara velocemente con ingredienti dalle proprietà nutrizionali eccellenti.

La carne di coniglio è ricca di proteine e povera di grassi  e colesterolo, quindi può essere considerata una delle carni dal valore alimentare più elevato. Il suo contenuto in amminoacidi è simile a quello delle carni bovine, suine, di agnello e di pollo. Buono il contenuto di acidi grassi insaturi (quelli salutari che aiutano a contenere i livelli di colesterolo “cattivo” nel sangue) e quello di sali minerali, in particolare potassio, magnesio e fosforo, quest’ultimo presente in quantità maggiore rispetto ad altre tipologie di carne.
Possiede poco sodio che lo rende  particolarmente indicato per gli individui affetti da ipertensione, e per la sua alta digeribilità è adatto alla dieta di anziani e bambini. 

L'unione della carne di coniglio con i carciofi ne potenzia l'azione benefica per la nostra salute. 

Anche i  carciofi sono una fonte preziosa di potassio e sali di ferro, inoltre contengono un principio attivo, la cinarina, che favorisce la diuresi e la secrezione biliare quindi indicati anche per la dieta dei diabetici.  Ma se questo non bastasse vi ricordo che i carciofi sono anche tra gli alimenti con il più alto contenuto di fibre, utilissime per la regolarità intestinale. 

E le mandorle che fanno da tocco finale in questo piatto?
Primeggiano tra i vari tipi di frutta secca, hanno proprietà antiossidanti, antinfiammatorie grazie agli Omega-3 che contengono, lassative per l'elevato contenuto in fibre, sono benefiche per le ossa per la presenza di Calcio e anche proprietà anti colesterolo. 

Questo piatto oltre a farci bene contiene anche poche calorie, un motivo in più per provarlo! 

Ingredienti 


  • 500 gr di coniglio (in pezzi)
  • olio evo q.b.
  • 2 spicchi d'aglio
  • pepe, bacche di ginepro, timo, rosmarino q.b.
  • sale q.b.
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 10-15 olive taggiasche 
  • 20 mandorle pelate e tostate
  • 4 carciofi 
  • prezzemolo fresco q.b.
  • Brodo vegetale (un bicchiere)

Preparazione

Dopo aver tagliato a pezzi il coniglio lavate con con acqua corrente. In un recipiente ampio marinate la carne con olio evo, un pizzico di sale, pepe in polvere, bacche di ginepro, timo e rosmarino. Lasciate che la carne marini per circa 2 ore.

Trascorso questo tempo in una padella soffriggere in un abbondante filo d'olio uno spicchio d'aglio schiacciato con le olive taggiasche. Dopo qualche minuto aggiungete il coniglio  e lasciate rosolare a fiamma vivace per circa 10 minuti; al termine sfumare con il vino bianco.
Dopo che il vino è evaporato ed insaporito la carne aggiungete il fondo della marinatura ed un bicchiere circa di brodo vegetale. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere per circa un'ora. L'ultimo quarto d'ora di cottura togliete il coperchio e lasciate ritirare il sugo di cottura.

Nel frattempo che il coniglio cuoce, a parte in un'altra padella preparate i carciofi trifolati. Dopo averli lavati ed asciugati tagliateli a fettine fini e rosolateli in padella con uno spicchio d'aglio. Aggiungete un pochino d'acqua in modo che in cottura si ammorbidiscano, sale e pepare a piacere. Cuocete per circa 15 minuti a fiamma media; a cottura ultimata aggiungere il prezzemolo fresco tritato.

A parte tostate le mandorle dopo averle tritate grossolanamente. Servire il coniglio ed i carciofi ben caldi. Buon appetito.




 Tempo: 1 ora       Servizio per: 2 persone       Complessità: Facile

                                                                   

Tagged: , , , , , , ,

2 commenti:

Giuseppe Formicola ha detto...

Da marito della donna che ha ideato questo piatto, vi consiglio di provarlo!! Le mandorle tostate abbinate ai carciofi e alla carne di coniglio sono una delizia e danno ulteriore brio al piatto!! Se poi si accompagna il tutto con un buon rosso.. .

teresa somma ha detto...

Tutto esatto!💖